Archivio

Archivio Luglio 2006

Insediata la commissione tecnica spin off dell’ateneo

27 Luglio 2006 1 commento


Università degli Studi di Cagliari
Verbale della riunione di insediamento della Commissione tecnica spin-off.

Il giorno 26 luglio 2006, ore 09:15, presso gli Uffici della Direzione per le relazioni con il territorio, l’innovazione e lo sviluppo dell’Università di Cagliari, si insedia la Commissione tecnica spin-off.
Sono presenti alla riunione:

- prof. Franco Nurzia, in qualità di delegato del Rettore, che la presiede;
- prof. Riccardo de Lisa, in qualità di componente qualificato in materia economico-finanziaria;
- prof. Fabio Roli, in qualità di componente qualificato in materia di trasferimento tecnologico e di valorizzazione dell’innovazione;
- dott. Franco Meloni, in qualità di dirigente, direttore dell’Area relazioni con il territorio;
- dott.ssa Carla Atzeni, in qualità di tirocinante del Liaison Office;
- l?ing. Antonio Barbarossa, in qualità di tirocinante del Liaison Office.

Le funzioni di segretario sono svolte dal dott. Franco Meloni, assistito nella verbalizzazione dalla dott.ssa Carla Atzeni.

Ordine del Giorno

1) Visione del “Regolamento per la costituzione di spin-off”, emanato con R.D. n. 454 del 9/12/2005.
2) Bozza della “Proposta di costituzione di spin-off dell’Università di Cagliari”.
3) Tempi di stesura del Regolamento Brevetti dell’Università di Cagliari.
4) Apertura dell’ istruttoria relativa allo spin-off dell’Università proposto da prof. Giusto e altri.
5) Introduzione allo spin-off dell’Università proposto da prof. Concas e Prof. Marchesi.
6) Varie ed eventuali.

Svolgimento della seduta

1) Visione del ” Regolamento per la costituzione di spin-off”, emanato con R.D. n. 454 del 9/12/2005.
Dopo il saluto del Presidente, anche a nome del Rettore, il dott. Meloni brevemente introduce il Regolamento per la costituzione di spin-off, richiamando le diverse valutazioni che hanno condotto alla redazione del documento finale. In seguito si procede ad una lettura congiunta dei punti di maggiore interesse del documento stesso.
Al termine di tale lettura prof. Roli sottolinea la necessità di giungere alla individuazione di criteri di valutazione delle proposte di spin-off diversificati, a seconda che si tratti di spin-off dell’Università o di spin-off accademici.
Sulla stessa proposta si dice concorde prof. De Lisa.

2) Bozza della “Proposta di costituzione di spin-off dell’Università di Cagliari”.
La Commissione verifica i contenuti della bozza relativa alla “Proposta di costituzione di spin-off dell’Università di Cagliari”, approvandola come “traccia” o “indicazione di massima”, in attesa di apportare le modifiche necessarie. In particolare il prof. De Lisa si farà carico di presentare un’apposita proposta modificativa.

3) Tempi di stesura del Regolamento Brevetti dell’Università di Cagliari.
Il presidente della Commissione sottolinea la necessità di predisporre entro tempi utili il regolamento brevetti per l’Università di Cagliari. Dott. Meloni propone il coinvolgimento della prof.ssa Loffredo, che già in passato si è occupata della questione.
Si individua quale data della successiva riunione il giorno 5 settembre 2006, ore 09:00.
Alle ore 10:30 circa il prof. De Lisa lascia la riunione.

4) Apertura dell’ istruttoria relativa allo spin-off dell’Università proposto da prof. Giusto e altri.
Si provvede, in primo luogo, ad una indagine relativa alla compagine sociale.
L’apertura dell’istruttoria relativa allo spin-off proposto da prof. Giusto evidenzia l’opportunità di ottenere maggiori informazioni in relazione ai dati tecnici della proposta stessa, avvalendosi, eventualmente, della collaborazione di esperti esterni. La Commissione si sofferma sul mercato di riferimento individuato dai proponenti, con particolare attenzione ai rapporti intercorrenti tra l’Università in qualità di socio del proponendo spin-off e la stessa Università quale destinatario “privilegiato” dei prodotti e dei servizi offerti dal proponendo spin-off, riservandosi ogni ulteriore approfondimento nella successiva seduta prevista per il 5 settembre 2006..

5) Introduzione allo spin-off dell’Università proposto da prof. Concas e Prof. Marchesi.
La Commissione procede ad una prima analisi della proposta di spin-off dell’Università avanzata da prof. Concas e prof. Marchesi, rinviando l’istruttoria alla successiva riunione del 5 settembre 2006.

6) Varie ed eventuali.
Particolare interesse e attenzione da parte della Commissione riceve la problematica relativa agli spazi universitari da utilizzare per lo svolgimento delle attività svolte dagli spin-off universitari, una volta che gli stessi vengano avviati.
La Commissione auspica che l’Ufficio venga dotato di personale in misura adeguata per il suo funzionamento.

La seduta della Commissione tecnica spin-off termina alle ore 11:30.

Il Presidente Il Dirigente

Franco Nurzia Franco Meloni

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , ,

Proroga dei termini per la presentazione dei Progetti Integrati

27 Luglio 2006 1 commento


Dal sito RAS News del 27.07.06 – Attività produttive
Proroga dei termini per la presentazione dei Progetti Integrati di Sviluppo L’Autorità di Gestione del POR Sardegna, Salvatore Orlando, tenuto conto del grande numero di domande di partecipazione pervenute, ha posticipato la data di scadenza per la presentazione dei progetti integrati di sviluppo che possono essere consegnati a partire dal 4 settembre 2006 e, comunque, entro e non oltre le 14 del 16 ottobre 2006.

I bandi di gara del POR Sardegna relativi all’attuazione della Progettazione Integrata saranno tutti pubblicati entro il 16 ottobre.

L’obiettivo è quello di consentire ai soggetti proponenti di partecipare, contestualmente, agli specifici bandi delle misure del POR.

Tutti i singoli interventi che fanno parte del progetto integrato dovranno, infatti, essere presentati sugli specifici bandi delle misure del POR in cui ricade l’operazione proposta.

L’approvazione delle relative graduatorie avverrà entro il 31 dicembre 2006.

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Auguri a Gabriella

25 Luglio 2006 Commenti chiusi


Festa, piccola ma bella, nell’area per il compleanno della nostra Gabriella. Anche foto di gruppo dei sopravvissuti in periodo di ferie estive.
Augurissimi a Gabriella.

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Genius Loci: l’Università di Cagliari ha presentato un proprio progetto.

23 Luglio 2006 3 commenti


L’Università di Cagliari ha presentato un proprio progetto di Master a valere sul Bando Genius loci – governare con il territorio

Il progetto Genius loci ? Governare con il territorio è un’iniziativa del Programma di EMPOWERMENT delle PP.AA. del Mezzogiorno; finanziato con fondi della Delibera CIPE 36 del 2002. Il Programma è a titolarità del Dipartimento della Funzione Pubblica ? Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha l?obiettivo di potenziare le capacità della Pubblica Amministrazione nella programmazione e gestione delle politiche di sviluppo. Il Formez è il soggetto a cui il DFP ha affidato la realizzazione del progetto.

Obiettivi strategici di Genius Loci – Governare con il territorio

Sviluppare il capitale umano delle Amministrazioni Pubbliche Sostenere la capacità delle Università del Mezzogiorno
Rafforzare e potenziare le capacità delle Amministrazioni delle aree Obiettivo 1 di realizzare interventi di innovazione nella gestione, nella organizzazione e nelle politiche, elementi indispensabili per promuovere lo sviluppo economico e sociale dei territori del Mezzogiorno. Indirizzare e favorire la capacità delle Università del Mezzogiorno di offrire corsi di formazione avanzata in grado di rispondere alle specifiche esigenze dei rispettivi territori, contribuendo così alla creazione di un contesto favorevole alla sostenibilità degli interventi di innovazione.

In particolare, Genius Loci – Governare con il territorio si propone di promuovere ed attivare un impegno stabile delle Università del Mezzogiorno, anche in alleanza con altre Università, a supporto dell?innovazione delle politiche, delle funzioni, delle modalità operative e dei servizi nelle Amministrazioni regionali e locali delle stesse aree.
L?impegno è previsto che si realizzi attraverso lo sviluppo di una offerta formativa di tipo Master Universitario in governo e regolazione territoriale, da erogare con modalità capaci di configurare effettivamente ciascun corso Master come Laboratorio di relazioni, di esperienze e di servizio per l?innovazione dei sistemi amministrativi nei territori di riferimento.

Direttore del Master: Giammario Demuro. Tutor: Nicola Pirina.
Per Unicafor il gruppo di lavoro è composto da: Franco Meloni, Graziella Pili e Cristina Mocci.
Riferimenti: Genius Loci sito web

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,

UniSofia: la Sardegna si laurea on line

22 Luglio 2006 Commenti chiusi


UniSofia: la Sardegna si laurea on line
I primi tre corsi di laurea attivi dal nuovo anno accademico 2006/2007 La Sardegna con UniSofia inaugura un nuovo modello universitario, basato sulla rete. Da oggi all?indirizzo www.unisofia.it è possibile avere tutte le informazioni su questa iniziativa. Prossimamente sarà possibile pre-iscriversi ai corsi on line in Architettura, Scienze della Comunicazione e Scienze dell?Amministrazione, che saranno attivi a partire dal prossimo anno accademico 2006/2007.

Insieme per la prima volta attraverso il Consorzio UNITELSARDEGNA composto dalle Università di Cagliari e Sassari, viene promosssa una modalità di formazione universitaria mista (on line e in presenza). I titolo rilasciati dai due Atenei sono equivalenti (ed hanno il medesimo valore legale) ai titoli rilasciati normalmente dall?Università nei corsi di laurea tradizionali.

I corsi che sono a numero chiuso, utilizzano un ambiente di apprendimento integrato, con lezioni on line, alcune attività in presenza (esempio i laboratori didattici)e formazione a distanza basata principalmente su videoconferenze. Le attività di apprendimento individuale si svilupperanno principalmente in rete attraverso applicazioni e-learning e videolezioni. Particolare importanza è data in modo significativo all?apprendimento collettivo attraverso attività collaborative in rete e lo sviluppo di communities virtuali e in presenza, anche attraverso l?uso di videoconferenze multiplo.

Con i tre corsi di laurea UniSofia si propone di innalzare il livello qualitativo della didattica universitaria,ridurre la dispersione universitaria e il frequente abbandono degli studi, rendendo più semplice l?accesso alla cultura universitaria a studenti fuori sede, lavoratori e categorie svantaggiate.
Obiettivo ambizioso di UniSofia è, inoltre, quello di creare un sistema formativo integrato tra scuola e Università e predisporre l’integrazione tra istruzione, formazione e lavoro.

Al progetto UniSofia, finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna con i fondi europei, partecipano oltre al Consorzio UNITELSARDEGNA creato dai due Atenei sardi, alcuni partner privati a supporto della creazione delle infrastrutture, dello sviluppo delle tecnologie e della produzione dei contenuti. (Tiscali, Consorzio SIS, Giunti Interactive Labs, Tecnofor, Unist).

Approfondimenti
Fonti correlate
Il sito Unisofia

Riferimenti: Consorzio Unitelsardegna

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

Monserrato: Albergo diffuso per i pendolari, un progetto con l’Ateneo

20 Luglio 2006 1 commento


Da L?Unione Sarda
Provincia di Cagliari Pagina 23
Monserrato. Nelle case sfitte ospitalità a studenti, docenti e familiari dei pazienti
Campus universitario nel centro città
Albergo diffuso per i pendolari, un progetto con l’Ateneo
L’ospitalità porta a porta sarebbe un rimedio alla totale carenza di strutture ricettive. C’è un progetto con la richiesta di un milione e mezzo
Un campus universitario a Monserrato: dove e, soprattutto, come farlo? Una domanda che ha dato spunto a un’idea che, ora, è già qualcosa di più: «Facciamolo nel centro storico, sul modello dell’albergo diffuso», hanno pensato in Municipio. Insomma, non uno stabile unico, troppo esiguo per ospitare gli studenti fuori sede e i parenti che fanno visita ai pazienti ricoverati al Policlinico: «Spargiamolo nel cuore della città: potrebbe essere la ricetta giusta per rivitalizzare il centro storico». L’ospitalità porta a porta sopperirebbe alla (quasi) totale carenza di strutture ricettive: l’offerta in città si limita ad appena tre bed and breakfast. Una squadra di tecnici si è messa al lavoro e, sotto l’egida del Comune, ha elaborato un piano: individuazione e ristrutturazione delle case sfitte e richiesta dei contributi all’Unione europea tramite la Regione. In calce c’è anche la firma dell’Università. La richiesta Un milione quattrocentomila euro sono una previsione di spesa più che equa. «Ma dovranno essere anche i privati a rischiare, a lanciare il progetto di ospitalità diffusa». Il sindaco Marco Sini riferisce il progetto al futuro: «Non è un intervento che può essere attuato dall’oggi al domani, ma che abbiamo inserito nei progetti di qualità con l’obiettivo di offrire risposte a una parte dei settecento pendolari che ogni giorno frequentano il polo universitario». Il freno Per conoscere quante case possano essere destinate all’ospitalità dei forestieri, insomma, bisognerà attendere: «Faremo un convegno, naturalmente se il progetto sarà finanziato cercheremo di venire incontro ai cittadini che aderiranno, magari velocizzando le pratiche». Il sindaco si sofferma anche un altro aspetto: «Attendiamo l’approvazione del piano particolareggiato per il centro storico, per poter intervenire serve questo. Da qui a qualche anno penso potremmo avere i primi riscontri, anche perché l’offerta dell’Ateneo cresce di continuo e la città ha il dovere di mettersi al passo». Non a caso il piano prevede anche di migliorare l’offerta quantitativa delle attività culturali e di favorire l’accesso alle attività sportive ai residenti. L’Università L’adesione dell’Ateneo è stata immediata: «L’idea di ristrutturare edifici esistenti e mettere la stessa città nelle condizioni di diventare un tutt’uno con l’Università non può che attrarci», dice Franco Meloni, responsabile per l’innovazione e lo sviluppo. «Ora bisogna trovare chi è disposto a mettere soldi».
Lorenzo Piras

Provincia di Cagliari Pagina 23
«Speriamo si faccia presto»
La città che diventa campus universitario, l’idea ai monserratini piace: «L’ospitalità diffusa», dice Marcella Argiolas, studentessa universitaria, «darebbe la possibilità a tantissimi studenti fuori sede, che frequentano gli istituti superiori o la Cittadella universitaria, di potersi stabilire a Monserrato a prezzi più contenuti». Proposta che secondo Michele Puddu, studente, cambierebbe da cima a fondo la città «trasformandola al pari delle più prestigiose sedi universitarie europee». Inoltre, la nascita del campus universitario, «favorirebbe l’accoglienza di studenti stranieri sviluppando lo scambio tra diverse culture». Per Angelo Marci, la proposta non creerebbe vantaggi esclusivamente per gli studenti: «La realizzazione di strutture di accoglienza e di alloggi anche nelle case sfitte sarebbe un importante punto di riferimento soprattutto per i familiari di coloro che devono affrontare un ricovero al Policlinico e che vivono lontano da Cagliari. Con questi nuovi servizi, eviterebbero lo stress del viaggio». Possibili ricadute positive anche nel commercio della città: «Il progetto incentiverebbe l’apertura di nuovi negozi», dice Paolo Manca, «rivalutando le storiche vie del centro commerciale».
Giulia Marini

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , ,

Impresa e Ricerca: due mondi che si incontrano

19 Luglio 2006 1 commento


Seminario su imprese e innovazione
Il Centro Servizi Promozionali per le Imprese e il Dintec propongono un seminario su “Impresa e Ricerca: due mondi che si incontrano. Strumenti, modelli applicativi, reti di sostegno”. L’incontro è in programma giovedì 20 luglio dalle 9 nella sala conferenze della Camera di commercio di Cagliari (largo Carlo Felice 72). Le piccole e medie imprese riceveranno informazioni su come individuare l’interlocutore più adatto fra i numerosi enti pubblici, i centri di ricerca e gli istituti universitari che in varie forme offrono sostegno all’innovazione. Si parlerà anche delle opportunità di finanziamento per ricerca e innovazione disponibili a livello regionale, nazionale ed europeo. Hanno già aderito all’iniziativa la Regione Sardegna, l’Università di Cagliari ed il Consorzio 21, oltre ad associazioni imprenditoriali e organizzazioni sindacali. È possibile scaricare il programma (in formato pdf).
Per informazioni contattare Antonio Pili (070.34996.330) o Gianluca Palomba (070.34996.310).

Dal sito del Centro Servizi per le Imprese della Camera di Commercio di Cagliari: http://www.csimprese-ca.net/index.html
Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , ,

Dall’e-government all’e-governance: un master francese

19 Luglio 2006 7 commenti


Dall’e-government all’e-governance
All?Ecole Polythecnique Fdrale de Lausanne (EPFL) un master in e-Governance. Dove si pone l’accento sul momento organizzativo piuttosto che su quello tecnologico che rappresenta s una ?leva? dell’innovazione, ma ne resta comunque uno strumento.

Perchè la creazione di valore si realizza solo attraverso una pi puntuale attenzione al governo dell?organizzazione, ed è questo il livello che può abilitare correttamente e compiutamente l?introduzione delle innovazioni tecnologiche.

La seconda edizione dell’Executive master in e-Governance, che partirà nel settembre 2006, si concentra dunque su due aspetti primari: la conoscenza dello scenario delle tecnologie che oggi sono in grado di abilitare e di sostenere il cambiamento organizzativo; e l?innovazione organizzativa come modello di Governance attraverso le tecnologie ma anche per il governo delle tecnologie (Governance con le ICT e Governance delle ICT).

Scarica il documento di presentazione (.Pdf) che illustra la filosofia del master.

Per saperne di più: http://egov.epfl.ch/

Dal sito di Cantieri: www.cantieripa.it
Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Importante brevetto internazionale. Conferenza stampa del prof. Giacomo Cao

12 Luglio 2006 3.446 commenti


Importante brevetto internazionale: conferenza stampa del prof. Giacomo Cao
Giovedì 13 luglio, alle ore 11, presso il Centro e-learning, via San Giorgio 12, ingresso 5 (fronte ex Clinica Aresu), il Prof. Giacomo Cao terra? una conferenza stampa sul recente deposito da parte dell?Universita? di Cagliari di un brevetto internazionale sugli UHTC, cioe? materiali ceramici compositi caratterizzati da temperature di liquefazione estremamente elevate (superiori a 3000 gradi centigradi) che li rendono adatti per importanti applicazioni aerospaziali, quali la realizzazione del ?naso? e dei profili alari delle future generazioni dei velivoli di rientro dai viaggi spaziali.

Nella stessa occasione verra? illustrata la creazione dell?impresa ?spin-off? che sfrutterà il ?know how?, le tecnologie ed i brevetti per la sintesi e densificazione di materiali innovativi, sviluppati nell?ambito del gruppo di ricerca coordinato dal Prof. Giacomo Cao dell?Università di Cagliari, che entra nella fase conclusiva. La costituenda impresa, a cui parteciperanno, oltre a ricercatori dell?ateneo cagliaritano, alcuni soggetti industriali, ha presentato, sulla base del piano di impresa, domanda di finanziamento a valere sul bando della Regione Autonoma della Sardegna ?Progettazione Integrata?.

Dal sito dell’Ateneo: www.unica.it
Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,

Il senso delle città nel mondo globalizzato contemporaneo

8 Luglio 2006 1 commento


Il senso delle città
Le città sono il motore della globalizazione e i governanti dovrebbero guardare più in profondità al loro potenziale. Un articolo apparso sul numero di maggio di Oecd Obesrver, il mensile dell?Ocse, riflette sul senso delle città nel mondo globalizzato contemporaneo.

L?articolo anticipa una futura pubblicazione Ocse ?City competitveness in the global economy? nella quale si invita l?azione di governo delle città a combinare azioni che correggano i consueti effetti negativi dell?urbanizzazione (l’alienazione sociale) con misure proattive per la competitività quali la valorizzazione dei network locali di capitale sociale, lo sviluppo di legami tra le istituzioni di educazione superiore e l?industria, il rafforzamento a comunicazioni, dalle strade agli aeroporti alle autostrade informatiche.

Vai all’articolo

Tratto dal sito di Cantieri: www.cantieripa.it
Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , ,