Archivio

Archivio Marzo 2006

Gestione delle Organizzazioni Pubbliche complesse

30 Marzo 2006 4 commenti


“Gestione delle Organizzazioni Pubbliche complesse” è il titolo del primo Master of Arts che la Presidenza del Consiglio dei Ministri, di intesa con il Dipartimento della Funzione Pubblica, promuove in collaborazione col Formez – Centro di Formazione Studi e con Link Campus – University of Malta.
Il Master, rivolto a 40 dirigenti e funzionari di Amministrazioni Centrali, Regionali, Provinciali e delle Città Metropolitane, cominciato il 20 Marzo, proseguirà fino al 13 Novembre 2006 presso la sede di Link Campus – University of Malta (Via Nomentana, 335 – Roma).
Nell’attuale processo di cambiamento della PA centrale e locale, il Master in “Gestione delle Organizzazioni Pubbliche complesse” si propone di aiutare gli attori pubblici a organizzare non solo le proprie responsabilità e i propri processi operativi, ma anche le reti di soggetti che sul territorio contribuiscono a generare innovazione.
L’azione amministrativa, infatti, sta passando progressivamente dal “fare bene” all’”ottenere” effetti rilevanti per i territori di pertinenza. “Il buon governo” e la regolazione territoriale sono il binomio della nuova mission delle istituzioni pubbliche elettive chiamate sempre più a svolgere un ruolo propulsore oltre che attuatore del rinnovamento amministrativo.
Al centro degli obiettivi del Master, dunque, la responsabilità di chi opera nell’ambito della PA che non non deve limitarsi alla produzione e alla gestione di “buoni servizi”, ma deve generare “valore pubblico”.
L’iscrizione al Master è gratuita e la frequenza del percorso formativo dà diritto al titolo di Master in “Gestione delle Organizzazioni Pubbliche Complesse” e ai relativi 75 crediti CFU.

Al Master partecipa il direttore della nostra Area.

Segreteria organizzativa:
- Cristiana Frazzitta – tel 06/85828512 – master.governance@formez.it.
- Paola Oliviero – tel. 06/853709201/21 – master@unilink.it

Fonte:
Formez
News dal Formez

Aula virtuale Master: http://gopc.unilink.it/login.php
Riferimenti: unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Distretto tecnologico del Sulcis Iglesiente: dall’idea al progetto

25 Marzo 2006 5 commenti


Seconda giornata di studio
e di presentazione alle aziende e al territorio dell’ Idea Distretto Tecnologico nel Sulcis Iglesiente Serbariu Miniere ? CARBONIA
31 marzo 2006 9.15 ? 17.00

Basandosi sulle competenze scientifiche, tecnologiche, manageriali e imprenditoriali che si sono sviluppate nei settori geominerario, delle scienze dei materiali, del risanamento ambientale ed energetico, il Promea S.C. a. r. l., il Consorzio Ventuno e l?Università di Cagliari stanno promuovendo un programma volto alla creazione di un Distretto Tecnologico sulla Scienza e Tecnologia dei Materiali e sulle Georisorse nela Provincia del Sulcis Iglesiente.
In un`epoca in cui le innovazioni in campo scientifico e tecnologico si succedono a ritmo sempre più intenso, avere le necessarie competenze nel campo della Scienza dei Materiali è una condizione irrinunciabile e pertanto la crescita in questo settore è considerata strategica. La Sardegna è sicuramente una regione adatta allo sviluppo di attività di ricerca nel campo della preparazione, trasformazione e utilizzo di materiali innovativi.
Attualmente è presente a Portovesme un importante polo metallurgico ove operano Società con larga partecipazione estera (Alcoa, Eurallumina, Portovesme s.r.l.). Presso l`Università di Cagliari sono presenti diversi gruppi coinvolti in attività di ricerca sui materiali; essi fanno capo a diverse Facolta? (Scienze MM FF NN e Ingegneria), al ?Sardinian Laboratory for Computational materials Science? dell?`Istituto Nazionale di Fisica della Materia/CNR, al Consorzio Interuniversitario in Scienza e Tecnologia dei Materiali e al Consorzio Interuniversitario di Chimica per l`Ambiente. Essi hanno forte possibilità di interazione con le realtà locali, con le quali hanno predisposto diversi progetti di ricerca di interesse industriale.
L?ambiente in Sardegna rappresenta una risorsa di indubbio valore culturale e economico. La sua tutela e valorizzazione impone azioni assai onerose dal punto di vista del monitoraggio e del recupero. E? indispensabile ricorrere all?utilizzo di tecniche diagnostiche integrate che consentano una efficace analisi di eventuali patologie in atto. Di particolare interesse è l?applicazione nel Sulcis Iglesiente della caratterizzazione dei siti industriali inquinati e la ricerca sulla qualità e quantità delle acque sotterranee. Un centro di (geo)fisica ambientale, operativo in Sardegna potrebbe trovare spazio soprattutto nel resto d?Italia e nel Nord Africa.
La dipendenza della Regione Sardegna dalla creazione e utilizzo dell?energia riporta al problema della conversione e sfruttamento dei giacimenti carboniferi presenti. La Sotacarbo si candida ad affrontare col giusto metodo il problema rispettando l?impatto ambientale. L?utilizzo delle energie alternative costituirà la sfida tecnologica dei prossimi anni.
La seconda giornata sarà incentrata sulla presentazione delle competenze e le apparecchiature che il mondo della ricerca intende mettere a disposizione delle imprese e del territorio per il miglioramento dei prodotti, dei processi produttivi e dell?ambiente; sulla presentazione degli strumenti economici utili alle imprese per il finanziamento delle attività di ricerca e sviluppo; sulla comprensione delle reali esigenze dell?imprenditoria nell?ambito delle tematiche del D.T.
Programma:
9.15

9.40
Saluti

Salvatore Cherchi Sindaco Carbonia

Pierluigi Carta Sindaco Iglesias

Adolfo Lai Delegato per la Ricerca UniCA

Presentazione dell?idea del Distretto Tecnologico del Sulcis Iglesiente

Franco Meloni Presidente Promea

Giuliano Murgia Presidente Consorzio 21

Giorgio Piccaluga Presidente A.U.S.I.

Claudio Pisu Responsabile Lab. Territoriale

10.00
Presentazione delle competenze tecnico scientifiche e delle apparecchiature.

Ulrico Sanna Coordinatore prima sessione

10.10
Carbone pulito: ricerca di frontiera

Mario Porcu Sotacarbo

10.30
Sviluppo di catalizzatori per applicazioni in campo energetico

Italo Ferino UniCA

11.50
Tecnologie per la sintesi di Materiali Innovativi

Giacomo Cao/Roberto Orrù UniCA

11.10
Sviluppi del telerilevamento per il monitoraggio del territorio

Alberto Marini UniCA

11.30
Pausa caffè

11.40
Georisorse, diagnostica e controllo del territorio

Gaetano Ranieri UniCa

12.00
La tecnica ICP-MS nella caratterizzazione dei microinquinanti inorganici

Rosa Cidu UniCA

12.20
Modelli teorici per l?interazione acqua-roccia

Alessandra Satta SLACS-INFM/CNR

12.40
Bando POR. Misura 3.13. Ricerca e Innovazione. Incentivazione diretta alle Imprese

Giorgio Pisanu Consorzio 21

13.00
Pausa pranzo

14.20
Presentazione delle competenze tecnico scientifiche e delle apparecchiature.

Italo Ferino Coordinatore seconda sessione

14.30
La marcatura CE: Applicazione al settore lapideo

Mara Mangia Consorzio 21

14.50
Archeometria: lo studio del passato per le prospettive future

Ulrico Sanna UniCa

15.10
Radioattività dei materiali da costruzione. Tecniche di analisi

Paolo Randaccio UniCa/INFN

15.30
I rifiuti: da materiali di scarto a risorse per uno sviluppo sostenibile

Paola Deplano UniCa

15.50
I materiali nel restauro e nella conservazione.

Iglesias e Carbonia, città storica e città di fondazione

Luigi Massidda UniCa

16.10
Dibattito con le Imprese

Sono stati invitati alla manifestazione:

Salvatore Orlando Direttore C.R.P. Reg. Sardegna

Pasquale Mistretta Rettore Università di Cagliari

Renato Soru Presidente Reg. Sardegna

_______________________________
Dott. Mauro Meloni
Promea S.C. a r.l.
c/o Dipartimento di Fisica – Cittadella Universitaria di Monserrato
S.S. 554 bivio per Sestu
09042 Monserrato (CA) Italy
Tel./Fax (+39) 070 6754896

c/o Palazzina Bellavista – Monteponi
09016 Iglesias (CA) Italy
cell. (+39) 338 3626424

Riferimenti: Dirinnova – Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,

Università & Stakeholder

16 Marzo 2006 3 commenti


Unversità & Stakeholder – La comunicazione tra l’università e i suoi interlocutori.
Pubblicato il primo Quaderno della Direzione per le relazioni con il territorio, l’innovazione e lo sviluppo.
Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: ,

Documentazione su amministrazioni pubbliche e bilancio sociale

10 Marzo 2006 3 commenti


Sul portale di Cantieri è disponibile una sezione rivolta a tutte le amministrazioni che hanno intenzione di avviare un percorso che le porterà alla redazione di un bilancio sociale.
Il bilancio sociale rappresenta un modo per ripensare l’intera attività dell’ente alla luce dei suoi obiettivi strategici e dei suoi pubblici di riferimento. Questa area tematica raccoglie e organizza la conoscenza e l’esperienza prodotte e accumulate in questi anni da Cantieri e dalle amministrazioni che hanno lavorato con il programma sul tema del Bilancio Sociale.

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , ,

Stakeholder: nuovo governo della Camera di Commercio di Cagliari

5 Marzo 2006 57 commenti


Giancarlo Deidda presidente della Camera di Commercio di Cagliari
E’ stato eletto il nuovo Presidente della Camera di Commercio di Cagliari. Si tratta di Giancarlo Deidda che prima della votazione aveva anticipato al Consiglio i punti essenziali del programma di lavoro. Hanno votato per lui 25 consiglieri su 31 presenti (lo spoglio ha registrato 5 voti a Gesuino Muledda e una scheda bianca). Tra le priorità dell’Ente vi sono ora le infrastrutture, i trasporti e la formazione di una nuova classe di imprenditori

CAGLIARI – Giancarlo Deidda guiderà la Camera di commercio di Cagliari per i prossimi cinque anni. È stato eletto presidente oggi, nella prima seduta del nuovo Consiglio camerale. Il neo presidente ha annunciato che l?assemblea camerale sarà riconvocata in tempi brevi, dopo l?intervallo di 15 giorni previsto dalla legge, per l?elezione della Giunta.

Al termine della seduta, il nuovo presidente della Camera di commercio ha indicato alcune priorità sulle quali l?ente dovrà concentrare il proprio impegno: le infrastrutture, i trasporti e la formazione di una nuova classe di imprenditori. ?Il presidente Romano Mambrini ha affidato alla Camera di commercio una risorsa fondamentale per lo sviluppo della provincia di Cagliari e dell?intera Sardegna: il nuovo aeroporto ? ha detto – Dovremo sfruttarlo al meglio, stimolare la crescita del traffico per i passeggeri e per le merci. Senza dimenticare i trasporti via mare, che sono ugualmente vitali fra l?altro per il futuro del settore turistico?. Secondo Deidda, Cagliari e la Sardegna possono contare su risorse umane di ottimo livello: ?Il fatto che oggi siamo costretti ad importare manager dipende probabilmente da un distacco storico fra impresa e scuola, fra impresa e formazione. La Camera di commercio si impegnerà per creare maggiore dialogo, un spirito di collaborazione che favorisca la nascita e l?affermazione di una nuova generazione di manager e imprenditori?. ?Ci attende un lavoro impegnativo?, ha concluso il presidente Deidda, ?ma sono fiducioso perché so di poter contare sul sostegno convinto di tutti i consiglieri?.

La seduta del Consiglio era stata aperta dall?intervento dell?assessore regionale del Turismo, Artigianato e Commercio, Luisanna Depau, che ha portato i saluti del presidente della Regione Renato Soru ed ha assicurato la disponibilità dell?amministrazione regionale a ?lavorare assieme alla Camera di commercio per un obiettivo comune, lo sviluppo della Sardegna, al quale devono contribuire in egual misura tutti i settori economici?. A proposito dell?aeroporto di Cagliari-Elmas, l?assessore ha accennato all?urgenza di un dialogo con la Camera di commercio per favorire l?ingresso di nuove forze fra i soci della SoGAer. Il Consiglio non era al completo nella seduta di insediamento: la consigliera Mari Rosa Pilloni ha inviato una lettera di dimissioni dopo essere entrata nel Comitato di gerenza della Fondazione Banco di Sardegna.

Del Consiglio camerale, in base al decreto firmato il 15 febbraio dal presidente della Regione Renato Soru, fanno parte: per il Settore Agricoltura 4 rappresentanti (Sisinnio Fadda, Gesuino Muledda, Marco Antonio Scalas, Vitangelo Tizzano), per il Settore Industria 5 rappresentanti (Giovanni Biggio, Gualtiero Cualbu, Giacinto Gattermayer, Gigi Picciau, Iosto Puddu), per il Settore Artigianato 4 rappresentanti (Giancarlo Carta, Maria Grazia Dessì, Giampiero Lecis, Ignazio Schirru), per il Settore Commercio 7 rappresentanti (Carlo Abis, Raffaele Bistrussu, Giancarlo Deidda, Ignazio Marci, Vincenzo Mareddu, Antonio Mura, Luciano Toppetta), per il Settore Cooperative un rappresentante (Giuseppe Ennio Cirina), per il Settore Turismo un rappresentante (Mauro Murgia), per il Settore Trasporti e Spedizioni 3 rappresentanti (Enrico Binaghi, Salvatore Plaisant, Rossana Sulis), per il Settore Credito e Assicurazioni un rappresentante (Gabriele Racugno), per il Settore Servizi alle Imprese 3 rappresentanti (Eugenio Maria Aymerich, Diego Casu, Mari Rosa Pilloni, dimissionaria), per il Settore Pesca un rappresentante (Mariano Mocci), per le Associazioni Sindacali un rappresentante (Fabrizio Carta) e per le Associazioni dei Consumatori un rappresentante (Simone Girau).

Ultimo aggiornamento: 01-03-2006 19:09:16, dal sito web di Sardegnaoggi

Riferimenti: Unicafor

Categorie:Senza categoria Tag: , , , , , ,